Crea sito

A cento anni dalla fine della Grande guerra 1918-2018

Hits: 9

Oggi Sergio Mattarella., presidente della Repubblica parla da Trieste, a cento anni dalla fine della Grande guerra: “Bisogna ribadire con forza tutti insieme che alla strada della guerra si preferisce coltivare amicizia e collaborazione, che hanno trovato la più alta espressione nella storica scelta di condividere il futuro nella Unione europea”, dice. “Lo scoppio della guerra nel 1914 sancì in misura fallimentare l’incapacità delle classi dirigenti europee di allora di comporre aspirazioni e interessi in modo pacifico anziché cedere alle lusinghe di un nazionalismo aggressivo”. Un richiamo alle ragioni dell’Europa che è ricorrente nei discorsi del presidente, tanto più evocativo in settimane di scontro del governo con Bruxelles sul tema dei conti pubblici e della manovra.
In mattinata il presidente aveva reso omaggio al Milite Ignoto all’Altare della Patria, deponendo una corona d’alloro e aprendo la giornata di celebrazioni per la Festa delle Forze Armate che quest’anno coincide con il centenario dell’armistizio con gli austriaci che ha messo fine alla Grande Guerra.