Crea sito

Ascesa a Pizzo Stagnone – Da Castellammare a Pizzo Stagnone

Hits: 14

Video – Ascesa Pizzo Stagnone

CAI
S/SEZIONE DI CASTELLAMMARE DEL GOLFO
G.E.I.
GRUPPO ESCURSIONISTI INICI
G.A.T
GRUPPO TREKKING AERONAUTICA

Ascesa a Pizzo Stagnone
Da Castellammare a Pizzo Stagnone
Domenica 26 gennaio 2020

Il Gruppo Escursionisti Inici, d’intesa con la sottosezione CAI di Castellammare del Golfo e con il Gruppo Trekking Aeronautica di Alcamo, domenica 26 gennaio 2020 inaugura l’anno escursionistico con una ascesa dall’abitato del paese a Pizzo Stagnone (802 m. s.l.m.).

NOTE TECNICHE PERCORSO:
Lunghezza: km 12 circa – Percorso: C/da Rapillo – Lago Brando – Pizzo Stagnone – Gola del Cappellone (Vaddunicchiu) – Quota massima 802 mt. – Dislivello mt. 700 – mt. 540 . Difficoltà” E” (medio) – Natura del percorso: sentieri, stradelle forestali e, a tratti, tracce di sentiero.

ORARI E PROGRAMMA:
Appuntamento a Castellammare alla sede della Sottosezione in viale Umberto I (area verde di fronte Bar Tropical) alle ore 8,30.  Colazione con caffè in cialde e biscottini.
Partenza TREKKING: ORE 9,00. Dalla sede ci incammineremo su per la contrada Rapillo. Passando per la suggestiva Rocca Citrolo e il lago di Brando, ci inerpicheremo, quindi, su per le balze che conducono a Pizzo Stagnone. La vetta offre un suggestivo panorama sul golfo di Castellammare e nelle giornate più terse è possibile scorgere l’isola di Ustica e, a sud-est, la Rocca Busambra. Qui sono presenti anche i resti di un granaio, risalente al periodo dell’impero romano, modificato successivamente in una cisterna d’acqua con la dominazione dei Saraceni.
La nostra sarà anche un’escursione a tema sulla fauna di Monte Inici dove sono presenti, tra i mammiferi, la Volpe, il Riccio, il Coniglio selvatico, l’Istrice e la Donnola; ricca è l’avifauna: qui nidificano rapaci come la Poiana, il Gheppio, il Falco pellegrino, il Barbagianni, la Civetta, l’Assiolo.
Numerose le altre specie come la Cinciallegra, l’Occhiocotto, il Pettirosso, il Merlo, la Taccola, il Rampichino, l’Upupa, il Colombaccio, la Ghiandaia e il Passero solitario. Di fauna stanziale e migratoria di Monte Inici parleremo durante il trekking con un esperto che ci accompagnerà.

PRANZO A SACCO LUNGO IL PERCORSO
Rientro previsto ore 16,00 circa.

ABBIGLIAMENTO ED ATTREZZATURA:
Abbigliamento idoneo al trekking -Scarponcini da trekking con caviglia alta – Giacca a vento -Un indumento caldo (tipo pile) per la sosta – Bastoncini da trekking – Indumenti di ricambio da tenere in auto o nello zainetto.
Suggerimenti: è sconsigliato alle persone che hanno problemi di cuore, problemi polmonari e respiratori tali da non renderli idonei alla marcia

Direttori escursione: M. Motisi (Ase) – G. Sciascia (Ase)

PARTECIPANTI:
La partecipazione è riservata ai soci CAI S/sezione C/mare, GEI e GAT Gruppo Trekking Aeronautica.

I Non Soci potranno partecipare soltanto previa obbligatoria iscrizione all’escursione chiamando il 3921255453 entro le ore 12,00 di sabato 25 gennaio 2020.